Design

Design

Anna Gili – Animalove

IL MONDO DI ANIMALOVE NELLA CULTURA E NEL MONDO DEL DESIGN COREANO CONTEMPORANEO Sono stata invitata in Corea varie volte per la presentazione di una serie di mostre sul mio lavoro, di cui la mostra “Animalove”, allestita all’Arts Center Museum, che ha coinvolto la municipalità della città di Seoul, con il patrocinio dell’Istituto di Cultura…

Read More

The Cube at Milano Design Week 2014

“Le belle idee bresciane in formato cubo si conquistano la ventata internazionale del Fuori Salone a Milano. Sono architetti, designer, illustratori, fotografi, street artist, grafici e stilisti, appassionati inventori degli spazi di domani. Sono 21 giovani emergenti di «The Cube», freschissimo network pensato per raccogliere e promuovere i talenti creativi di città e provincia, che…

Read More

Abito Sonoro

Abito Sonoro come emissione di suoni: eco e rimbombo dei fruscii e degli stati emotivi della persona che lo indossa. Abito Sonoro come strumento musicale a percussione. L’Abito Sonoro attraverso la geometria di un grande origami diviene forma e struttura, abito e abitacolo di chi lo utilizza. L’Abito Sonoro è anche in relazione con le…

Read More

Il Dettaglio

Nel ragionare intorno al tema del dettaglio il pensiero mi porta a circoscrivere l’idea attraverso il suo ambito opposto: la sintesi. La visione sintetica riesce a cogliere l’insieme di un complesso di leggi, senza scandirne l’ essenza particolare. La stessa percezione ravvicinata è tuttavia fondamentale per dominare la conoscenza complessiva in maniera approfondita. In genere si…

Read More

ANNA GILI

LA PAROLA AL DESIGNER Il guardare fuori apre la vista su ciò che ci circonda, sul mondo esterno. Se guardo dentro di me cerco di mettere a fuoco un paesaggio interiore, meno tangibile di quello che osservo esternamente. In realtà cerco di visualizzare quello che sento attraverso l’associazione di immagini nell’ immediato volgere lo sguardo…

Read More

OGGETTI AMBIENTALI

STRUTTURE E MODELLI PER L’ARREDAMENTO DEL PAESAGGIO Le caratteristiche formali dei disegni d’arredo e di abbellimento degli spazi esterni esprimono, nell’epoca moderna, le soluzioni dei linguaggi strutturali con cui l’arte seriale e programmata stabilisce un dialogo e un confronto con le presenze organiche della natura, che vive intorno alle cose dell’uomo. La memoria dell’archeologia industriale…

Read More

ANNA GILI

LA PAROLA AL DESIGNER “Dipingere il proprio viso ogni mattina allo specchio è il primo ritratto che si fa di noi stessi. Dal teatro Kabuki alla body art, al trucco rituale delle culture tribali, la relazione tra il corpo umano e la maschera è una necessità di carattere antropologico. Dal progetto del viso umano all’abito,…

Read More

PER UNA FISIONOMIA DELL’ARREDO CONTEMPORANEO

EFFIGIE E FIGURA NEL MOBILE MODERNISTA. Si evidenzia, nel mercato globale del mobile d’oggi, l’insorgere del fenomeno inatteso e originale del “restyling”, che affida ad un artigianato post-industriale i destini della riqualificazione strutturale e visiva delle forme desuete del modernariato. La remota produzione oggettistica, relativa agli anni compresi tra il 1930 e il 1950, viene…

Read More

TECNODESIGN

DALL’UNICITÀ ALLA COMBINAZIONE DELLA MODERNA STRUTTURA PREFORMATA La serialità oggettuale si esprime correntemente, nell’ambito del design, attraverso gli strumenti acquisiti o sperimentali della moderna produzione industriale; la forma d’uso ed il suo multiplo favorisce, in questa fase, l’aggregazione variabile di cose semplici o complesse, nel poliedrico universo dei linguaggi, delle mode e degli stili del…

Read More
1 of 2
12